Home / Articoli / Tanatoestetica: rendere un morto presentabile per il funerale







In certi casi, soprattuto nei casi di decessi per incidenti o nei casi di lunga malattia degenerativa, è necessario avvalersi di  interventi di tanatoestetica allo scopo di  rendere il compianto il più presentabile possibile agli occhi dei suoi cari.

Cio’ comprende la pulizia, eventuale tolettatura, rasatura e vestizione della salma.

La prima  fase è la toilette mortuaria conla quale si i provvede a detergere il corpo del defunto. Possono seguire diversi procedimenti per attenuare certi imbarazzanti fenomeni del post-mortem, come ipostasi, ecchimosi, piaghe da decubito, magari attraverso una delicata cosmesi del viso per rendere le spoglie piu’ attraenti. Segue poi il tamponamento degli orifizi per impedire la fuoriuscita di liquidi ed umori organici..

L’obiettivo di tutto questo è permettere una decorosa presentazione del defunto alla famiglia , ai parenti, agli amici, per il funerale (soprattutto se viene effettuato a bara aperta).

Nei casi piu’ complessi si possono operare degli interventi ricostruttivi purché non compromettano la necessaria identificazione del corpo; devono quindi essere incruenti e limitati a piccole parti del corpo, soprattutto del viso. La ricostruzione comunque deve mantenere inalterati in ogni caso i caratteri e la fisionomia originaria del defunto.

Ci sono dei corsi specifici per gli operatori del settore.  Per esempio a Bologna, durante al fiera Tanexpo si sono tenuti dei seminari sulla tanatoestetica con i seguenti argomenti:

Le tecniche base di ricostruzione dei corpi


 

  • Presentazione del materiale e della strumentazione necessari per effettuare un intervento ricostruttivo
  • Teoria e pratica dell’utilizzo della cera per ricostruzione

I fondamentali della tanatoestetica: toeletta mortuaria e vestizione

  • Che cos’è la tanatoprassi
  • Che cos’è la tanatoestetica
  • Definizioni e obbiettivi delle due tecniche
  • Presentazione di materiali e strumentazione
  • Dimostrazione pratica delle diverse fasi su apposito manichino con il coinvolgimento dei partecipanti

La cosmesi funeraria

  • Definizione e obbiettivi
  • Presentazione di materiali e strumentazione
  • Dimostrazione ed esercitazione pratica dei partecipanti su modelli viventi